L’Inter continua a consolidare il suo futuro, stavolta puntando sul capitano e attaccante argentino, Lautaro Martinez. Dopo i prolungamenti di contratto di Dimarco, Darmian e Mkhitaryan, è il momento di “Lauti” di siglare un nuovo accordo che lo legherà ai Nerazzurri fino al 2028. Questo rinnovo non solo sottolinea la volontà della squadra di costruire intorno a lui, ma rappresenta anche un impegno finanziario significativo da parte del club.

Martinez, reduce da un periodo di allenamento personalizzato prima della pausa concessa da Simone Inzaghi, dovrebbe fare il suo ritorno in campo nella prima gara del 2024 contro il Verona. L’obiettivo è chiaro: segnare, vincere e consolidare la posizione di capolista in classifica.

Attualmente, il “Toro” si trova al decimo posto nella classifica di tutti i tempi dei marcatori interisti con 119 gol in tutte le competizioni. Tuttavia, con una stagione eccezionale nel 2023, in cui ha messo a segno 37 gol, di cui 29 in campionato, Lautaro si avvicina ai vertici di questa prestigiosa graduatoria.

Il contratto di Martinez sarà un segno di riconoscimento per i suoi eccezionali contributi. L’attaccante argentino sarà premiato con un contratto che si aggira intorno agli 8 milioni di euro a stagione, più bonus legati alle prestazioni e alle vittorie, fino al 2028. Questo approccio basato sul merito evidenzia l’importanza di Lautaro per la squadra e mira a mantenerlo motivato a raggiungere nuovi traguardi.

Le cifre del 2023 parlano da sole: 187 tiri verso la porta avversaria, 60 occasioni create, 7 assist, e la presenza in campo in ben 61 partite su 59. Martinez è diventato un pilastro non solo in termini di gol, ma anche di leadership e contributi chiave alla squadra.

RIPRODUZIONE RISERVATA ©

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui