José Mourinho, noto per la sua abilità nel far emergere giovani talenti, ha lanciato Felix Afena Gyan nella scena calcistica, investendo su di lui con un trasferimento dalla Primavera giallorossa alla Cremonese nell’estate 2022 per una cifra complessiva di 9 milioni di euro (6 milioni più 3 di bonus). Tuttavia, una serie di ostacoli, tra cui un infortunio e prestazioni deludenti, hanno reso difficile il percorso di Gyan nel calcio di alto livello.

Il suo debutto in Serie A all’età di diciotto anni è stato segnato da un momento di gloria, con una doppietta contro il Genoa che ha attirato l’attenzione di Mourinho e degli appassionati di calcio. Tuttavia, nonostante il talento evidente, il percorso di Gyan nella Roma è stato costellato da prestazioni altalenanti e da un infortunio sfortunato che ha coinvolto il compagno di squadra Wijnaldum. La sua cessione alla Cremonese ha suscitato un misto di sentimenti tra i tifosi romanisti. Nonostante le aspettative iniziali, Gyan ha lottato per trovare la sua strada nel nuovo club, con prestazioni limitate e una difficile lotta per un posto nella formazione titolare.

Il secondo anno con la Cremonese non ha portato miglioramenti significativi, con Gyan che ha faticato a guadagnarsi spazio in campo, complicato ulteriormente da un infortunio al metatarso. Tuttavia, con il recupero dall’infortunio, Gyan è determinato a dimostrare il suo valore e a ripagare la fiducia che la dirigenza della Cremonese ha riposto in lui. I dati statistici riflettono una prima stagione con la Cremonese conclusasi con 28 presenze (solo 9 da titolare) e 2 reti, entrambe realizzate in Coppa Italia. Nel secondo anno, le presenze in campionato sono appena 4 (solo una dal 1′), con l’unico gol realizzato in Coppa Italia contro il Crotone. La sfida imminente contro la Roma in Coppa Italia rappresenta un momento simbolico per Gyan.

Tornare all’Olimpico, dove è iniziata la sua storia con Mourinho, offre a Gyan l’opportunità di riscattarsi e di dimostrare che la sua crescita come giocatore è ancora in corso. Mourinho, che ha conosciuto alti e bassi con il giovane attaccante, potrebbe essere la figura chiave nel reinserire Gyan nel percorso del successo. Il calcio è una serie di sfide e opportunità, e Felix Afena Gyan è ora determinato a scrivere il prossimo capitolo della sua carriera, cercando di rifiorire sotto lo sguardo vigile di José Mourinho.

RIPRODUZIONE RISERVATA ©

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui