L’Atalanta ha dato il via al suo mercato invernale con un importante colpo difensivo, assicurandosi le prestazioni del centrale svedese Isak Hien dal Verona per circa 8 milioni di euro. L’operazione è stata finalizzata nelle ultime 48 ore, rappresentando un affare favorevole per i nerazzurri, considerando che in estate il Verona chiedeva più del doppio per il giovane difensore.

Hien, classe 1999, ha già esperienza nel campionato italiano, avendo giocato sia con il Verona l’anno scorso sia in questa stagione. Il suo arrivo è un rinforzo prezioso per il gruppo di Gian Piero Gasperini, che necessitava di nuove energie in difesa. La notizia arriva mentre il giocatore sta per completare le visite mediche a Milano, con l’annuncio ufficiale dell’ingaggio imminente.

Il primo allenamento di Hien con l’Atalanta è previsto per oggi. Resta da vedere se il giovane sarà subito convocato per la prossima gara di Coppa Italia contro il Sassuolo, mentre la sua partecipazione alla sfida contro la Roma il 7 gennaio sembra già scontata.

L’arrivo di Hien si unisce agli altri difensori presenti nell’organico orobico, tra cui Djimsiti, Kolasinac e Scalvini. La coppia centrale Toloi e Palomino, insieme al giovane Bonfanti, sta recuperando da infortuni, completando così un pacchetto difensivo sempre più solido.

Con l’assenza temporanea di Lookman, impegnato con la Nigeria nella Coppa d’Africa, e il prossimo rientro di El Bilal Tourè, ci si chiede se ci saranno ulteriori movimenti sugli esterni. Zortea è al centro delle voci di mercato, con il Frosinone interessato al suo prestito. Anche l’olandese Bakker potrebbe lasciare Bergamo, con il Sassuolo in pole position per acquisirne le prestazioni a titolo temporaneo.

Le dinamiche del mercato potrebbero subire ulteriori cambiamenti, in quanto l’accelerazione per l’acquisto di Hien ha potenzialmente modificato gli scenari inerenti al possibile arrivo del belga Matte Smets, classe 2004, del Sint-Truiden, in quanto le priorità sembrano essersi spostate verso il potenziamento della difesa centrale.

RIPRODUZIONE RISERVATA ©

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui