Il 2023 si avvicina alla conclusione e la Juventus è determinata a mantenere il suo status di imbattibilità in Serie A. Dopo la recente vittoria contro il Frosinone, con un gol decisivo di Dušan Vlahović, la squadra di Massimiliano Allegri è in una forma straordinaria, ansiosa di concludere l’anno con un successo contro una Roma desiderosa di risalire la classifica.

Il recente successo della Roma contro la Juventus, con un gol di Gianluca Mancini lo scorso 5 marzo 2023, ha interrotto una serie di risultati negativi della squadra giallorossa contro i bianconeri. La Roma non otteneva due vittorie consecutive contro la Juventus dal lontano 1995, sotto la guida di Carlo Mazzone. D’altra parte, la Juventus ha una storia di dominio contro la Roma, avendo vinto ben 85 volte in Serie A, piazzandosi al terzo posto solo dietro Lazio e Inter per numero di vittorie nel massimo campionato. Nelle ultime dodici sfide casalinghe contro la Roma dal 2012, la Juventus ha ottenuto 10 vittorie, dimostrando la sua solidità nel proprio stadio. La squadra di Allegri, con almeno 40 punti nelle prime 17 giornate, segue una tradizione vincente che ha portato a quattro Scudetti nelle precedenti sette occasioni in cui ha raggiunto questo traguardo.

Il cammino della Juventus:
La Juventus, che ha ammesso le difficoltà nell’accettare la decisione di Allegri di relegare Vlahović in panchina, sembra aver trovato la giusta formula per il successo. L’imbattibilità di 12 partite in Serie A la colloca al secondo posto dietro l’Inter, e la squadra è determinata a qualificarsi per la prossima edizione della UEFA Champions League.

Obiettivi dichiarati e realtà della Roma:
Mentre la Juventus mira a consolidare la sua posizione di vertice, la Roma, guidata da Romelu Lukaku e José Mourinho, ha dichiarato l’obiettivo ambizioso di concludere la stagione “dal quarto posto in su”. Tuttavia, la squadra capitolina si trova attualmente a cinque punti dal terzo posto e deve affrontare una Juventus che non ha ancora perso in casa in questa stagione.

La sfida per la Roma:
La Roma, reduce da una vittoria contro il Napoli, deve migliorare il suo rendimento in trasferta, avendo vinto solo due partite lontano dal proprio terreno. José Mourinho cerca rinforzi, tra cui l’ex leggenda della Juventus Leonardo Bonucci, per rafforzare la squadra nella lotta per un posto in Champions League.

Giocatori chiave:
Dušan Vlahović, autore del gol decisivo contro il Frosinone, potrebbe essere la chiave per il successo della Juventus. Romelu Lukaku, fresco di una squalifica e autore di un gol contro il Napoli, è il faro della Roma, pronto a influire sulla partita con il suo impatto precoce.

Probabili formazioni:
Juventus (3-5-2): Szczesny; Gatti, Bremer, Danilo; Weah, McKennie, Locatelli, Rabiot, Kostic; Vlahovic, Chiesa. All. Allegri
Squalificati: Cambiaso, Fagioli, Pogba
Indisponibili: Alex Sandro, De Sciglio, Kean

Roma (3-5-2): Rui Patricio; Mancini, Llorente, Ndicka; Kristensen, Cristante, Paredes, Pellegrini, Bove; Dybala, Lukaku. All. Mourinho
Squalificati: Nessuno
Indisponibili: Abraham, Kumbulla, Smalling

La difesa della Juventus è stata eccezionale, subendo al massimo un gol nelle ultime 13 partite casalinghe di campionato. Questo rendimento difensivo ricorda una serie di 25 partite interne con al massimo una rete concessa, registrata tra ottobre 2017 e gennaio 2019, sempre sotto la guida di Massimiliano Allegri. Dall’altra parte, la Roma ha mostrato difficoltà contro le squadre di vertice, non vincendo nessuna delle ultime 15 partite contro avversari che occupavano le prime due posizioni in classifica in Serie A. L’ultima vittoria dei giallorossi in questa situazione risale addirittura all’1 agosto 2020, proprio contro la Juventus.

La Roma, nonostante le difficoltà in trasferta nel 2023, ha mostrato una notevole abilità nel segnare nei minuti finali delle partite, con 26 gol negli ultimi 15 minuti di gioco, eguagliando il record nella sua storia nel massimo torneo in un singolo anno solare. Mentre Federico Chiesa continua a cercare il suo primo gol contro la Roma in Serie A, il giocatore ha dimostrato di essere un elemento chiave per la Juventus nel 2023, con 12 contributi (sette reti e cinque assist) in campionato, lo stesso numero di Dusan Vlahovic e Adrien Rabiot. Nel frattempo, Romelu Lukaku, il talentuoso attaccante della Roma, ha segnato negli ultimi tre match ufficiali, dimostrando di essere una minaccia costante per le difese avversarie. La sua serie attuale di gol all’attivo è seconda solo a un exploit di quattro gol nell’agosto 2020 quando giocava per l’Inter. Tutti questi elementi promettono una partita avvincente e ricca di spunti interessanti tra Juventus e Roma.

RIPRODUZIONE RISERVATA ©

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui