La storia inizia con una presentazione scenografica da parte del Villarreal, che gioca sul cognome di Gabbia, condividendo sui social uno scatto del difensore intento a uscire da una grande “gabbia bianca” davanti agli spogliatoi del club. Tuttavia, a quasi sei mesi di distanza, il difensore si appresta a fare ritorno a Milano in anticipo, a causa delle esigenze di reparto del Milan in piena emergenza difensiva.

Il ritorno del 24enne Gabbia alla sua squadra di origine era stato concepito durante la tournée americana del Milan dove il club ha deciso di ricedere il difensore in prestito secco al Villarreal, che ha accettato senza esitazione anche per coprire l’assenza di Pau Torres in arrivo all’Aston Villa. L’obiettivo iniziale era di fare di Gabbia un’opzione difensiva affidabile per poi riportarlo a casa quando necessario. Questo obiettivo sembra essere stato raggiunto adesso, poiché il Milan accoglie il ritorno del difensore a braccia aperte.

Durante la sua esperienza spagnola, Gabbia ha dimostrato di essere un elemento valido, esordendo bene in Liga con buone prestazioni contro Maiorca e Barcellona. Tuttavia, la sua avventura nella Liga è stata segnata da cambi frequenti in panchina. In soli sei mesi, Gabbia ha giocato sotto la guida di tre allenatori diversi: Quique Setién, Pacheta e Marcelino. Questa rotazione ha reso difficile per il difensore trovare una continuità nella squadra, limitando il suo impiego a 13 presenze in tutte le competizioni. Nonostante le sfide in campionato, Gabbia ha brillato nell’Europa League, giocando tutte le partite del Villarreal in coppa. La nota positiva della sua parentesi in Spagna è stata la competizione europea, in cui il difensore si è fatto apprezzare per la sua determinazione e il suo impegno.

In Europa League contro il Rennes, avversario con cui il Milan si scontrerà il 15 febbraio nei sedicesimi di finale, Gabbia ha avuto un momento di notorietà ma anche alquanto spiacevole: la partita, oltre al risultato di 2-3 a favore del “Submarino Amarillo”, è stata segnata da un brutto infortunio subito dal difensore italiano, un incidente che ha visto Gabbia colpito al volto in un scontro di gioco con il compagno di squadra Albiol. Tuttavia, il giovane difensore ha tranquillizzato i tifosi con un messaggio su Instagram, assicurando di stare bene.

Ora Gabbia si prepara a indossare nuovamente la prestigiosa maglia rossonera. L’esperienza in Liga spagnola ha arricchito il suo bagaglio calcistico preparandolo per nuove sfide e offrendo ai tifosi un elemento in più su cui contare, considerata anche l’incombente emergenza difensiva con il recente infortunio di Tomori.

RIPRODUZIONE RISERVATA ©

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui