L’infortunio di Tomori, unito a quelli di Thiaw e Kalulu, ha creato una voragine nel reparto centrale della difesa, costringendo il club a cercare con urgenza due rinforzi. Clement Lenglet, in prestito all’Aston Villa dal Barcellona, è un nome che figura in alto nella lista di desideri del Milan, con i rossoneri che valutano la possibilità di portare il giocatore a San Siro già a gennaio. Le resistenze dell’Aston Villa potrebbero essere superabili, e Lenglet potrebbe rappresentare una soluzione immediata per colmare il vuoto in difesa. Un altro nome sul taccuino milanista è quello di Kiwior, il nazionale polacco, che potrebbe portare stabilità e esperienza alla difesa rossonera.

Clement Lenglet, difensore catalano attualmente in prestito all’Aston Villa, rappresenta uno degli obiettivi principali. Nonostante la resistenza del club inglese a cedere il giocatore prima della fine della stagione, il Milan è disposto a spingersi per assicurarsi il suo apporto. L’accordo potrebbe prevedere una cifra intorno ai 25 milioni di euro, con ulteriori dettagli da definire nelle prossime settimane.

Un altro nome sul taccuino rossonero è quello di Kiwior, centrale polacco già con esperienza in Serie A. L’Arsenal, tuttavia, sembra riluttante a trattare l’opzione di cessione. Le cifre coinvolte in questo possibile trasferimento potrebbero aggirarsi attorno ai 15-20 milioni di euro, a seconda delle trattative in corso.

Il difensore Matteo Gabbia è pronto a fare il suo ritorno al Milan già a gennaio, anticipando la fine del suo prestito al Villarreal. Dopo una parentesi in prestito il difensore italiano ha accumulato 13 presenze tra Liga ed Europa League. La decisione è stata motivata dalla crescente emergenza difensiva che ha colpito i rossoneri. Stefano Pioli, alla ricerca di soluzioni immediate, ha chiesto il ritorno di Gabbia, ottenendo l’approvazione del Villarreal. La mossa potrebbe fornire una solida risposta alle sfide difensive del Milan, contribuendo a rafforzare la squadra in un momento critico del campionato.

Per quanto riguarda l’attacco, il Milan punta soprattutto sul centro del reparto. Jonathan David del Lilla resta l’obiettivo principe, con una valutazione che si aggira intorno ai 40 milioni di euro. Tuttavia, per gestire al meglio il budget a disposizione, il Milan potrebbe virare verso Serhou Guirassy, attaccante dello Stoccarda, grazie a una clausola da 17 milioni di euro. Le cifre complessive per assicurarsi Guirassy potrebbero includere bonus aggiuntivi in base alle prestazioni del giocatore. Il Milan è determinato a investire in modo strategico durante il mercato di gennaio, con una spesa totale che potrebbe avvicinarsi ai 70 milioni di euro, tenendo conto di tutte le trattative in corso e dei dettagli ancora da definire.

Leao e la riprova sul campo

La partita contro il Sassuolo, ultima dell’anno, si presenta come un crocevia significativo per il Milan e, in particolare, per Leao. La squadra sta cercando di definire il suo ruolo nel panorama calcistico italiano, con il talentuoso attaccante portoghese al centro dell’attenzione. La domanda è semplice, ma dalla risposta dipende molto: chi è veramente Rafael Leao?

Il Milan ha investito pesantemente su Leao, dimostrando la sua fiducia con un secondo accordo economico con il Lilla, un rinnovo di contratto milionario e la designazione della maglia numero 10. Tuttavia, i risultati sul campo finora non rispecchiano appieno le aspettative generate da questi investimenti. Con soli tre gol all’attivo e un rendimento altalenante, Leao deve dimostrare di essere più di un talento promettente. Il digiuno di Leao, durato due mesi, e le sue prestazioni incerte stanno mettendo alla prova la sua relazione con l’allenatore Stefano Pioli, che ha pubblicamente elogiato e sostenuto il giovane talento portoghese. Pioli ha espresso la sua fiducia in Leao, ma ora il giocatore è chiamato a trasformare le parole in azioni convincenti sul campo.

RIPRODUZIONE RISERVATA ©

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui