Il Milan si trova ad affrontare un’emergenza difensiva a causa dell’infortunio di Fikayo Tomori durante il secondo tempo della partita contro la Salernitana. Questo incidente è il trentesimo dell’inizio di questa stagione, contribuendo a un’ampia crisi che ha colpito il reparto dei difensori centrali, con giocatori chiave come Kalulu, Caldara e Thiaw fuori per infortunio a lungo termine e Pellegrino ancora in fase di recupero. Anche Kjaer necessita di una gestione attenta.

La situazione ha spinto la dirigenza milanista a considerare seriamente il mercato di gennaio come una necessità numerica e tecnica. Con nomi diversi sul taccuino di Moncada e D’Ottavio, un profilo che sta emergendo con forza è quello di Nordi Mukiele del Paris Saint-Germain. Se il club parigino dovesse aprire alla possibilità di un prestito, il Milan sembra pronto a fare un’offerta significativa.

Oltre a Mukiele, è emerso che ai dirigenti del Milan è stato proposto il profilo di Thilo Kehrer, difensore classe 1996 attualmente sotto contratto con il West Ham fino al 30 giugno 2026. Nonostante abbia giocato solo 12 partite in questa stagione, il suo passato nel PSG e la sua esperienza in campo potrebbero essere di grande valore per il Milan in un momento così delicato.

Atri giocatori nel mirino:

Altre opzioni sul tavolo includono Clement Lenglet del Barcellona, attualmente in prestito all’Aston Villa. Tuttavia, la percentuale elevata dell’ingaggio riconosciuto al giocatore dall’Aston Villa potrebbe complicare il trasferimento. Nel frattempo, c’è anche l’opzione Matteo Gabbia, attualmente in prestito al Villarreal. La sua conoscenza del sistema di gioco di Pioli potrebbe renderlo una soluzione rapida, ma i contatti con il club spagnolo e il suo agente non sono ancora stati attivati.

Mentre la dirigenza si concentra sulla soluzione della crisi difensiva, sembra che ci sia anche un occhio attento al centrocampo, con il profilo di Guido Rodriguez del Betis Siviglia che piace al club. La finestra di mercato di gennaio si presenta quindi cruciale per il Milan, che deve prendere decisioni sagge per mantenere la competitività nel prosieguo della stagione.

RIPRODUZIONE RISERVATA ©

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui