Nella sedicesima giornata di Serie A, l’Atalanta ha offerto uno spettacolo calcistico emozionante, superando la Salernitana con una rimonta straordinaria e concludendo la partita con un trionfante 4-1. La squadra di Gian Piero Gasperini ha dimostrato resilienza e classe, travolgendo gli avversari con una prestazione magistrale. Esaminiamo nel dettaglio i momenti salienti che hanno caratterizzato questa partita incandescente.

Questa vittoria rappresenta un passo cruciale per l’Atalanta nella sua corsa verso la zona Conference League, collocandosi ora al settimo posto in classifica con 26 punti. La Salernitana, sebbene mostri alcune buone trame di gioco, resta ancorata all’ultima posizione con soli 8 punti, affrontando una lotta titanica per la salvezza.

Il Primo Tempo:

L’incontro tra l’Atalanta e la Salernitana è stato caratterizzato da un avvio promettente da parte dei granata, che hanno saputo imporsi sin dai primi minuti. La Salernitana ha iniziato a farsi notare già al settimo minuto con un pericoloso tentativo di Lookman, il cui colpo di testa è stato respinto con una solida parata di Costil. Tuttavia, è stata la squadra campana a prendere il comando del match al decimo minuto grazie a un calcio di punizione dalla trequarti. Candreva ha effettuato un preciso traversone al centro dell’area, dove Lorenzo Pirola si è trovato indisturbato, colpendo di testa e siglando il vantaggio per la Salernitana. Un inizio incoraggiante per gli ospiti, che hanno dimostrato determinazione e capacità nel sfruttare le occasioni a loro favore.

Nonostante il vantaggio della Salernitana, l’Atalanta ha reagito con determinazione, cercando di riequilibrare la partita. Pasalic e Lookman sono stati protagonisti di alcune incursioni pericolose, ma la difesa granata ha dimostrato solidità e resilienza nel respingere gli attacchi avversari. Nel complesso, il primo tempo è stato caratterizzato da una Salernitana concentrata e capace di difendersi con successo dall’assalto dell’Atalanta, che ha visto le squadre ritirarsi negli spogliatoi con il risultato di 0-1 a favore degli ospiti.

Il Secondo Tempo:

La svolta è arrivata già al 47º minuto, quando l’Atalanta ha ottenuto un calcio d’angolo. Dalla respinta di testa di un difensore granata, Luis Muriel ha calciato un destro di prima intenzione che si è infilato all’incrocio dei pali, portando il punteggio sul 1-1. Il gol di Muriel ha dato il via a una serie di azioni offensive da parte dell’Atalanta, che ha preso il controllo del match.

Al 52º minuto, la Dea ha completato la sua rimonta con una veloce ripartenza dalla difesa. Muriel ha avanzato palla in profondità sulla fascia destra, poi ha servito Lookman, il quale ha toccato a sinistra per Pasalic. Con un preciso tiro, Pasalic ha battuto un Costil senza possibilità di intervento, portando l’Atalanta in vantaggio per 2-1.Nonostante gli sforzi della Salernitana, l’Atalanta ha continuato a premere sull’acceleratore. Al 61º minuto, Muriel ha sfiorato il tris con un potente tiro da fuori area, ma Costil ha compiuto una grande parata quasi sulla linea. La Salernitana ha avuto un’occasione per pareggiare al 77º minuto con Dia, ma il suo colpo ha colpito il palo.

La determinazione dell’Atalanta è stata premiata all’83º minuto, quando De Ketelaere ha concluso un’azione con un preciso tiro che ha battuto Costil, portando il punteggio sul 3-1. Il belga ha dimostrato di essere un elemento chiave, contribuendo in modo significativo al successo della squadra. Il colpo finale è arrivato al 90º minuto con Miranchuk, il quale ha ricevuto un assist da De Ketelaere in area e, nonostante la deviazione di Mazzocchi, ha trovato la rete, fissando il punteggio sul 4-1 a favore dell’Atalanta.

  1. Luis Muriel in Rete:
    Luis Muriel ha confermato la sua letalità segnando in tre partite di fila, portando il suo totale a 4 reti. Questa sequenza di successi è la seconda con l’Atalanta, dopo quella di sei partite tra dicembre 2020 e gennaio 2021, quando Muriel siglò ben 7 gol.
  2. Lookman e le Presenze Casalinghe:
    Ademola Lookman ha mantenuto una straordinaria consistenza nelle prestazioni casalinghe in Serie A con l’Atalanta. Il giocatore ha preso parte attiva in almeno un gol nelle ultime cinque partite giocate in casa, contribuendo con 4 reti e 2 assist.
  3. De Ketelaere in Evidenza:
    Charles De Ketelaere ha lasciato il segno contribuendo direttamente a un gol in due partite consecutive di campionato per la prima volta in Serie A. Il belga ha segnato un gol e fornito due assist, replicando un exploit che non si verificava dal 2022 con il Club Brugge.
  4. Versatilità di De Ketelaere:
    De Ketelaere ha registrato un altro primato personale, segnando e fornendo un assist nella stessa partita di Serie A per la prima volta. Questo successo multifunzionale non si verificava dal dicembre 2021 con il Club Brugge contro lo Zulte Waregem.
  5. Atalanta Vincente:
    L’Atalanta ha consolidato la sua striscia positiva vincendo tre partite di fila per la seconda volta in questa stagione, considerando tutte le competizioni. Questa serie vincente fa eco alla striscia di tre vittorie consecutive dello scorso settembre.
  6. Salernitana in Difficoltà:
    La Salernitana ha faticato a ottenere punti, collezionando solo 8 punti nelle prime 16 giornate di questa Serie A. Tuttavia, c’è stata una nota positiva: solo il Verona nella passata stagione è riuscito a evitare la retrocessione con lo stesso punteggio di 8 punti.
  7. Specialista del Colpo di Testa:
    Lorenzo Pirola si è confermato un esperto nel segnare con colpi di testa, registrando tre gol in questo modo nel 2023 con la Salernitana. Tra i difensori in Serie A in quest’anno solare, solo Bremer ha fatto meglio con 4 gol di testa.
  8. Inizio Esplosivo della Seconda Metà:
    L’Atalanta ha dimostrato di essere particolarmente pericolosa nei primi 15 minuti del secondo tempo, segnando 7 gol, il numero più alto di qualsiasi altra squadra in questa stagione di Serie A.
  9. Candreva, Assist Man:
    Antonio Candreva ha continuato a dimostrare la sua abilità nell’offrire assist chiave, contribuendo a due dei tre gol di Lorenzo Pirola in Serie A. Contro l’Atalanta, ha raggiunto l’assist numero 82 nel massimo campionato, il terzo solo in questa stagione.
  10. Pasalic e la Sua Prolificità:
    Mario Pasalic ha confermato la sua prolificità contro la Salernitana, segnando due gol in due partite casalinghe di Serie A. Inoltre, Pasalic ha celebrato la sua 200a presenza in Serie A tra Atalanta e Milan, diventando il quarto giocatore croato a raggiungere questo traguardo nella competizione.
  11. Difficoltà in Trasferta per la Salernitana:
    La Salernitana ha avuto difficoltà nei match in trasferta in questa stagione di Serie A, raccogliendo solo 2 punti. Solo Granada e Almeria, con 1 punto ciascuna, hanno ottenuto un rendimento inferiore in trasferta nei cinque grandi campionati europei.
  12. Lorenzo Pirola e i Gol di Testa:
    Lorenzo Pirola ha dimostrato una particolare abilità nei gol di testa, segnando tre gol in questo modo nel 2023 con la Salernitana. Questo gli conferisce la seconda posizione tra i difensori in Serie A in quest’anno solare, con soli un gol in meno rispetto a Bremer.
  13. Gli Ultimi Gol di Testa della Salernitana:
    Gli ultimi tre gol di testa della Salernitana in Serie A sono stati tutti realizzati da Lorenzo Pirola. In precedenza, ha segnato contro il Sassuolo il 22 aprile e contro il Bologna il 18 marzo 2023.
  14. Gol nei Primissimi Minuti del Secondo Tempo:
    L’Atalanta ha dimostrato di essere particolarmente pericolosa nei primi 15 minuti del secondo tempo, segnando 7 gol, il numero più alto di qualsiasi altra squadra in questa stagione di Serie A.
  15. Antonio Candreva e gli Assist:
    Antonio Candreva ha continuato a dimostrare la sua abilità nell’offrire assist chiave, contribuendo a due dei tre gol di Lorenzo Pirola in Serie A. Contro l’Atalanta, ha raggiunto l’assist numero 82 nel massimo campionato, il terzo solo in questa stagione.
  16. Mario Pasalic e la Prolificità Casalinga:
    Mario Pasalic ha confermato la sua prolificità contro la Salernitana, segnando due gol in due partite casalinghe di Serie A. Inoltre, Pasalic ha celebrato la sua 200a presenza in Serie A tra Atalanta e Milan, diventando il quarto giocatore croato a raggiungere questo traguardo nella competizione.
  17. Difficoltà in Trasferta per la Salernitana:
    La Salernitana ha avuto difficoltà nei match in trasferta in questa stagione di Serie A, raccogliendo solo 2 punti. Solo Granada e Almeria, con 1 punto ciascuna, hanno ottenuto un rendimento inferiore in trasferta nei cinque grandi campionati europei.

L’Atalanta ha mostrato una combinazione di grinta e classe nel superare la Salernitana, segnando quattro gol di pregevole fattura e consolidando la sua posizione in Serie A. La squadra ora guarda con fiducia alla sfida successiva contro la sorprendente Bologna, un banco di prova significativo per le ambizioni europee della Dea. Nel contempo, la Salernitana dovrà affrontare le sfide future con rinnovato impegno per risalire la classifica e assicurarsi la permanenza nella massima serie del calcio italiano.

RIPRODUZIONE RISERVATA ©

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui