Il ritorno della Coppa Italia porta con sé emozioni e sfide avvincenti, e gli ottavi di finale sono già iniziati con scontri come Lazio-Genoa e Fiorentina-Parma. Oggi alle 21 al “Maradona” Napoli e Frosinone scenderanno in campo, con in palio un posto nei quarti di finale contro la vincente di Juventus-Salernitana. L’impegno per i partenopei si aggiunge agli sforzi europei, ma non verrà sottovalutato nonostante la presenza di alcune seconde linee.

Questa decisione è influenzata dai numerosi infortuni che hanno recentemente colpito il team di Walter Mazzarri, tra cui Osimhen, Anguissa, e Elmas, e dalla necessità di far riposare chi ha giocato di più. D’altro canto, il Frosinone, che non ha vinto nelle ultime tre partite, cercherà di raggiungere uno storico traguardo senza avere nulla da perdere. Tuttavia, dovrà comunque schierare giocatori che hanno avuto meno spazio durante la stagione.

Le probabili formazioni:

-Il Napoli con Gollini in porta, Zanoli, Ostigard, Natan, e Mario Rui in difesa, il centrocampo composto da Cajuste, Demme, e Gaetano, mentre Lindstrom, Simeone, e Raspadori formeranno il trio d’attacco.

-Per il Frosinone, la formazione prevede Turati in porta, Garritano, Okoli, Lusuardi, e Lirola in difesa, con Bourabia, Barrenechea, e Harroui a centrocampo, e Baez, Cheddira, e Caso in attacco, sotto la guida dell’allenatore Di Francesco.

Un punto focale dell’incontro sarà la presenza di Jesper Lindstrom, che avrà l’opportunità di dimostrare il suo valore giocando dal primo minuto. Acquistato per 25 milioni di euro durante il mercato estivo, Lindstrom è stato finora oggetto di mistero, con appena 173 minuti giocati in nove presenze. La sua collocazione tattica è stata oggetto di discussione, e l’adattamento sulla fascia non ha ancora prodotto risultati tangibili. La sfida contro il Frosinone potrebbe essere uno degli ultimi treni utili per il giocatore danese, che cerca di rilanciarsi nella seconda metà della stagione.

I tifosi sono impazienti di vedere Lindstrom all’opera, dato il suo notevole bagaglio tecnico. La partita rappresenta anche un momento di svolta per il Napoli, che apporterà nove cambi rispetto alla formazione che ha sconfitto il Cagliari, con giocatori come Zanoli, Gaetano e Demme pronti per l’esordio o il debutto stagionale. La rivoluzione nella formazione segnala un impegno serio da entrambe le squadre, e la partita si preannuncia emozionante, con il Napoli che cerca la qualificazione ai quarti di finale e il Frosinone deciso a scrivere una pagina storica del suo percorso calcistico.

La partita sarà trasmessa in diretta su Canale 5 e sarà disponibile in streaming su Mediaset Infinity.

RIPRODUZIONE RISERVATA ©

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui