Nella 12a giornata di Serie A, il Milan ha vissuto un’emozionante battaglia contro il Lecce, con la partita terminata in un pareggio 2-2 al Via del Mare. La squadra di Pioli, desiderosa di ritornare alla vittoria in campionato dopo quattro giornate, è stata messa alla prova da un Lecce determinato, che ha cercato di capitalizzare sulle recenti difficoltà dei rossoneri.

Il primo tempo è iniziato in salita per il Milan con l’infortunio di Leão al 9′, sostituito prontamente da Okafor. Tuttavia, i rossoneri non hanno risentito dell’assenza del portoghese e sono passati in vantaggio al 28′ con un colpo di petto di Giroud, festeggiando così la sua centesima presenza con il Milan. Il 2-0 è arrivato al 35′ con Reijnders, il quale ha concluso un’azione che ha visto Chukwueze servirlo dalla linea di centrocampo. Il Lecce ha reagito, rischiando il tracollo al 38′ quando Reijnders ha colpito il palo dopo un’azione orchestrata da Giroud. Tuttavia, il miracolo di Maignan su un tentativo di Banda ha mantenuto il doppio vantaggio del Milan al termine del primo tempo.

La ripresa invece ha visto un Lecce più aggressivo, e al 66′ Sansone ha accorciato le distanze con un colpo di testa su corner. Quattro minuti dopo, Banda ha pareggiato i conti portando il punteggio sul 2-2. Il Lecce ha continuato a “premere sul pedale” e al 84′ Sansone ha colpito il palo con un colpo di testa. Nel recupero, Piccoli sembrava aver regalato la vittoria al Lecce con un gol spettacolare ma il VAR ha annullato l’azione per un pestone su Thiaw. La tensione è salita ulteriormente quando Giroud è stato espulso per proteste lasciando il Milan in 10 per gli ultimi due minuti. La partita è terminata 2-2, con il Milan che non è riuscito a ottenere la vittoria tanto agognata, ma il Lecce ha celebrato la rimonta con l’intensità di un trionfo. Con questo pareggio, il Milan si porta a 23 punti, mentre il Lecce sale a 14, una boccata d’aria per la squadra Salentina dopo la recente beffa contro la Roma.

La Delusione di Pioli per il Pareggio: “Troppa Frenesia, Dovevamo Chiuderla”

Il tecnico del Milan Stefano Pioli ha manifestato la sua delusione per non essere riusciti a conquistare i tre punti. Ha sottolineato la frenesia nel secondo tempo, un aspetto insolito per la sua squadra, e ha evidenziato la necessità di chiudere la partita quando si presentano opportunità. “Nel secondo tempo si è vista una frenesia che di solito non ci contraddistingue. Abbiamo avuto due situazioni per andare sul 3-0 e siamo stati puniti. Abbiamo subito un gol da angolo identico a quello preso con il PSG”, ha dichiarato Pioli. Ha continuato a spiegare che ci sono state occasioni per chiudere la partita e che la gestione migliore della palla avrebbe potuto evitare il pareggio. Pioli ha anche menzionato le possibili lesioni di Calabria e Leão, evidenziando la necessità di valutarle.

Il tecnico rossonero ha elogiato l’ingresso di Musah, sottolineando la sua scelta di farlo giocare anziché Florenzi per adeguarsi al passo del Lecce. Ha concluso le sue dichiarazioni notando l’importanza di mantenere la lucidità dopo partite del genere e ha lodato le qualità di inserimento di Reijnders.

Il Presidente del Lecce Critica il gol annullato dal VAR

Sticchi Damiani ha espresso una profonda frustrazione per la decisione del VAR di annullare il gol di Piccoli nel post-gara contro il Milan. Ha iniziato descrivendo il gol come una “favola” che la squadra si era costruita, un momento che avrebbe potuto portare a una storica vittoria contro i rossoneri. Tuttavia, questa emozione positiva è stata rapidamente cancellata dall’intervento del VAR. Il Presidente ha utilizzato parole forti, definendo l’utilizzo del VAR “diabolico” e sottolineando la sua preoccupazione per la direzione che sta prendendo l’uso della tecnologia nel calcio. Ha evidenziato la necessità di criteri uniformi e coerenti nell’applicazione delle decisioni del VAR, affermando che se si vuole cercare un dettaglio minimo, questo dovrebbe essere fatto non solo nei confronti del Lecce, ma nei confronti di tutte le squadre.

L’episodio incriminato è quello in cui il giocatore del Milan Thiaw ha ricevuto un mezzo pestone, “Si è rialzato subito, e nessuno dei rossoneri si è lamentato del fallo”, afferma con tono amareggiato. Sticchi Damiani ha anche dichiarato che, da questo momento in poi, ogni volta che il Lecce subirà un gol, si cercherà di sottolineare situazioni simili anche nelle azioni degli avversari. Infine, ha concluso il suo intervento ribadendo che nel calcio del Lecce si respira passione, con 30.000 persone che partecipano ai match per amore del gioco. Ha avvertito che l’esasperazione dell’uso del VAR rischia di danneggiare l’essenza stessa del calcio, rovinando la bellezza e la magia di questo sport, e ha chiesto una riflessione generale sull’utilità e la presenza costante del VAR in ogni partita.

Statistiche interessanti:

  • Il Milan ha perso 4 punti da situazioni di vantaggio in trasferta in questo campionato. Questo dato rappresenta un aumento significativo rispetto alle precedenti tre stagioni di Serie A messe assieme, dove i rossoneri avevano lasciato per strada due punti in totale.
  • Dal gennaio scorso contro il Sassuolo, il Milan non subiva due gol nel giro di quattro minuti in una singola partita. In quell’occasione, i gol di Defrel al 19′ e Frattesi al 21′ avevano infranto la difesa milanese.
  • Il Milan ha raccolto solamente due punti nelle ultime quattro partite di campionato (2N, 2P), un andamento che lo pone in una situazione critica. Solo Fiorentina e Verona hanno ottenuto risultati peggiori (0 punti) nello stesso periodo.
  • Il Lecce ha pareggiato due delle ultime tre partite interne di Serie A, dimostrando una certa solidità nei confronti casalinghi.
  • Olivier Giroud (nato nel 1986) è il giocatore più anziano ad aver preso parte a almeno 10 gol (sette reti, tre assist) in questa stagione nei cinque maggiori campionati europei. Il calciatore francese ha segnato sette gol in questo campionato, un rendimento eccezionale dopo le prime 11 partite giocate.
  • Tijjani Reijnders è diventato il primo giocatore olandese dopo Ruud Gullit nel 1991 a segnare in Serie A con la maglia del Milan contro il Lecce. Ha trovato il gol con la sua 19esima conclusione in Serie A.
  • Nicola Sansone ha segnato sei gol contro il Milan in Serie A, rendendo il Milan la squadra contro cui ha segnato più gol nella competizione. Inoltre, è la quarta squadra diversa con cui Sansone ha trovato il gol contro il Milan in Serie A.
  • Lameck Banda ha preso parte a quattro gol (una rete, tre assist) nelle otto sfide di questo torneo. Questo rappresenta già una partecipazione in più rispetto alle tre della scorsa Serie A, ma in 36 partite. Ha messo anche segnato un gol per due match di fila per la prima volta in Serie A.
  • La partita è stata caratterizzata da gol di giocatori di nazionalità differenti, un fatto che non accadeva dal settembre 2014 con Menez (doppietta) e de Jong contro il Parma.
  • Olivier Giroud ha raggiunto le 100 partite con la maglia del Milan in tutte le competizioni, segnando una pietra miliare nella sua esperienza con il club rossonero. Inoltre ha ricevuto il secondo cartellino rosso in totale nella Serie A, il primo era quello di novembre 2022 contro lo Spezia a San Siro.

RIPRODUZIONE RISERVATA ©

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui