Il Torino ha ottenuto una preziosa vittoria in trasferta contro il Lecce, segnando dopo una serie di partite senza vittorie e gol. La serata al Via del Mare ha visto il ritorno in campo del difensore Alessandro Buongiorno, che ha svolto un ruolo chiave in questa vittoria liberatoria per il Torino.

Il Momento Critico delle Due Squadre

Entrambe le squadre si trovavano in una situazione delicata prima di questa partita. Il Torino non segnava da quattro partite consecutive e non riusciva a vincere da cinque, mentre il Lecce aveva subito tre sconfitte e ottenuto solo due pareggi nelle ultime cinque partite. La partita assumeva quindi una rilevanza particolare, considerando il momento difficile che entrambe le squadre stavano attraversando.

Il Contesto Tattico

Sul fronte tattico, entrambe le squadre avevano schierato le loro armi migliori in attacco. Il Torino schierava Pellegri e Sanabria, mentre il Lecce aveva Banda, Krstovic e Almqvist. Il tecnico Juric ha optato per un “finto” centrocampo a cinque, mentre D’Aversa ha mantenuto la strada del 4-3-3.

Il Primo Tempo

Il primo tempo non è stato particolarmente brillante dal punto di vista del gioco, con poche occasioni da entrambe le parti. Tuttavia, il Lecce è riuscito a rendersi pericoloso quattro volte tra l’11’ e il 40′, con Milinkovic-Savic che ha svolto un ruolo chiave con alcune parate decisive. Nel momento migliore del Lecce, il Torino è riuscito a trovare il lampo magico.

Il Gol di Buongiorno

Il Torino non segnava in campionato da quattro partite consecutive, ma è stato il ritorno di Alessandro Buongiorno a rompere l’astinenza. All’11’ minuto del primo tempo, Linetty ha lanciato Ricci, che ha involontariamente fornito un assist per Buongiorno, che ha segnato il gol del vantaggio. Questo è stato il terzo gol di Buongiorno in Serie A, tutti e tre segnati fuori casa, e il secondo di questa stagione.

Il Secondo Tempo

Nel secondo tempo, il Lecce ha cercato di cambiare il suo assetto tattico inserendo Oudin e Strefezza per cercare di ottenere una maggiore brillantezza. Tuttavia, il gioco del Torino è cresciuto in pulizia e qualità, con Sanabria che ha sfiorato il raddoppio. Il Lecce ha provato a reagire con l’introduzione di Sansone e Piccoli, ma il Torino ha controllato il vantaggio fino alla fine, nonostante un finale teso che ha visto l’espulsione dell’allenatore Juric.

Conclusioni

Il Torino ha vinto 1-0 contro il Lecce, mettendo fine a una serie di partite senza vittorie e gol. La vittoria è stata particolarmente importante per il morale della squadra e ha ridotto il divario con il Lecce in classifica. Buongiorno è stato l’eroe inaspettato di questa partita, siglando il gol decisivo. Il Torino ha dimostrato la sua capacità di difendersi quando necessario e ha ottenuto una vittoria liberatoria che ha portato sollievo alla squadra e al suo allenatore Juric.

RIPRODUZIONE RISERVATA ©

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui