L’Ajax, uno dei club più prestigiosi d’Olanda e noto per il suo ricco settore giovanile e le sue storiche imprese europee, sta vivendo un periodo difficile. A distanza di quattro anni dalla sua straordinaria corsa verso la finale di Champions League, il club si trova in una situazione problematica, rischiando addirittura di retrocedere in Eredivisie. Anche se è ancora prematuro parlare di retrocessione, l’andamento negativo del team olandese fa preoccupare. La squadra si trova in penultimo posto in classifica con un solo punto accumulato in sette partite e una differenza reti devastante.

La situazione all’Ajax è così critica che persino uno dei suoi ex talenti, Rafael van der Vaart, ha fatto dichiarazioni molto dure: “È una squadra di merda con giocatori di merda”. Questa situazione è in netto contrasto con la gloria passata del club, che aveva visto emergere giovani promesse e ottenere successi significativi.

La svolta negativa sembra essere iniziata dopo la campagna europea del 2019, in cui l’Ajax ha sconfitto squadre del calibro di Juventus e Real Madrid. Questo ha attirato l’attenzione dei top club europei, che hanno cominciato a “depredare” l’Ajax dei suoi talenti. De Ligt, De Jong, van de Beek, Ziyech e molti altri sono stati ceduti a club stranieri.

Questo esodo di talenti è stato più di una semplice “fuga di cervelli”, è stata una vera e propria diaspora che ha indebolito notevolmente l’Ajax. Fino a poco tempo fa, l’ex direttore sportivo Marc Overmars è riuscito a mantenere un livello competitivo nella squadra e a dominare l’Eredivisie, ma la sua uscita dal club ha segnato una rapida caduta di prestazioni.

Attualmente, l’Ajax si trova al diciassettesimo posto in classifica con una sola vittoria in sette partite. Il tecnico Maurice Steijn sembra a rischio, mentre le dimissioni del direttore sportivo Klaas-Jan Huntelaar potrebbero indicare una situazione ancora più instabile. Questa situazione drammatica ha scosso i fan dell’Ajax, che ora implorano una figura leggendaria a tornare in panchina. Louis van Gaal, a 72 anni, ha cambiato i suoi progetti di pensionamento per guidare il club nei momenti difficili. L’ex allenatore di alto livello, con 842 partite da allenatore e 63 come commissario tecnico della nazionale olandese, ha scelto di diventare consulente esterno dell’Ajax. Van Gaal, che ha affrontato una battaglia contro il cancro alla prostata, è stato chiamato a rianimare il club e evitarne la retrocessione, un destino impensabile per una squadra con una storia così gloriosa.

L’Ajax sta affrontando questa crisi dopo una serie di avvenimenti sfortunati. Il suo allenatore di lunga data, Erik ten Hag, ha lasciato il club nell’estate del 2022 per allenare il Manchester United. Il direttore sportivo, Marc Overmars, è stato licenziato a causa di molestie sessuali verso un’impiegata del club. Inoltre, il dirigente amministrativo, Edwin van der Sar, ha rischiato la vita a causa di un’emorragia cerebrale. Questi cambiamenti hanno creato instabilità sia in campo che fuori, e il club sembra non trovare più la sua direzione.

Gli allenatori che sono subentrati dopo Ten Hag, Alfred Schreuder, John Heitinga e Maurice Steijn, hanno faticato a raddrizzare la situazione. La squadra è stata affidata temporaneamente a Hedwiges Maduro, uno degli assistenti di Steijn. Tuttavia, la situazione resta precaria, con i tifosi che esprimono apertamente la loro delusione e preoccupazione per il futuro del club.

Anche a livello dirigenziale, ci sono molte incognite. L’ex capitano dell’Ajax, Danny Blind, è pronto a tornare nel club per far parte del consiglio di sorveglianza. Nel frattempo, si cerca un nuovo direttore sportivo, dopo che Sven Mislintat è stato allontanato a causa di accuse e tensioni. Le spese faraoniche effettuate nel mercato estivo, con 109 milioni spesi, non hanno prodotto i risultati desiderati. Nonostante queste spese, il club sembra non aver trovato la giusta strategia di ricambio generazionale, tradendo la sua tradizione di investire nei giovani talenti cresciuti nel proprio settore giovanile.

La barca dell’Ajax sta affondando, e ora il club si affida all’esperienza di Louis van Gaal per cercare di invertire la rotta e mantenere la propria posizione nella Eredivisie. La sua nomina è un segnale di speranza per i tifosi dell’Ajax, ma resta da vedere se questo grande allenatore possa veramente salvare la situazione critica del club olandese. La storia dell’Ajax, con i suoi alti e bassi, continua a sorprendere e affascinare il mondo del calcio.

RIPRODUZIONE RISERVATA ©

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui