Denzel Dumfries sta vivendo un inizio di stagione eccezionale, sia con la maglia nerazzurra che con quella della Nazionale olandese. I suoi risultati e il confronto statistico con altri terzini di alto livello, tra cui Di Lorenzo, confermano senza dubbio che è attualmente uno dei migliori nel suo ruolo.

Il suo rendimento costante con l’Inter è in parte dovuto al ritardo nel rientro di Juan Cuadrado, ancora alle prese con un’infiammazione al tendine. Dumfries sta ottenendo sempre più riconoscimenti a livello internazionale, grazie anche alle sue prestazioni con l’Olanda, che sono una diretta continuazione di quanto ha dimostrato sotto la guida di Simone Inzaghi. È indiscutibilmente il miglior Dumfries che abbiamo mai visto, con una serie di prestazioni di alto livello e bonus a non finire. La sua crescente popolarità tra i tifosi interisti è più che meritata.

Ora il rinnovo del contratto è diventato una priorità assoluta per l’Inter, considerando che il suo attuale accordo scade nel 2025. Dumfries è un talento da non lasciarsi sfuggire. In Europa, trovare un terzino destro migliore è una sfida ardua, come dimostrano i numeri.

Abbiamo messo a confronto le prestazioni di Dumfries con quelle degli altri terzini che dominano nelle migliori cinque leghe europee, ossia Serie A, Premier League, Liga, Ligue 1 e Bundesliga. La rosa comprende nomi come Trippier (Newcastle), Hakimi (Psg), Cancelo (Barcellona), Frimpong (Bayer Leverkusen), White (Arsenal), Carvajal (Real Madrid) e Di Lorenzo (Napoli), oltre a Dumfries. Questi sono terzini di altissimo livello, e attualmente è difficile trovare chi possa competere con loro. Dumfries è stato eletto il migliore nel suo ruolo con un rating di 8.13 durante le qualificazioni per Euro 2024 da WhoScored, considerando tutti i gironi in vista degli Europei dell’anno prossimo.

Dumfries brilla sia in fase offensiva che in quella difensiva. Ha segnato 2 gol e fornito 2 assist, per un totale di 4 bonus. Solo Frimpong (2 gol, 3 assist), Hakimi (3 gol, 2 assist) e Trippier, con 5 assist ma nessun gol, possono competere con lui in termini di contributo diretto. Sorprende il fatto che Dumfries sia un abile fornitore di assist, nonostante la sua media di cross sia relativamente bassa, con 2.29 per partita. La sua abilità nei duelli è impressionante, con una percentuale di vittoria nel 53.4%. È inferiore solo a Trippier (67.6%), Cancelo (64%) e White (55.3%).

La sua determinazione nei duelli fisici è stata messa in evidenza in partite come i derby vinti dall’Inter, in cui ha fronteggiato avversari come Theo Hernandez. La sua voglia di lottare e la sua capacità di dare il massimo sul campo sono diventate una delle sue caratteristiche distintive. Dumfries si distingue anche per i suoi interventi difensivi, con 0.86 salvataggi per partita. È un terzino completo, pronto a difendere e attaccare con determinazione.

In breve, Dumfries è tra i migliori terzini destri in Europa nella sua posizione. I numeri e le statistiche lo confermano. È un giocatore unico nel suo genere e sta guadagnando riconoscimento e popolarità sia in Italia che all’estero. L’Inter sta lavorando duramente per assicurarsi il suo futuro, perché Dumfries è ora al picco della sua carriera. Mentre Cuadrado può recuperare con calma, l’Inter può contare su un talento eccezionale che sta diventando una delle stelle emergenti del calcio mondiale.

RIPRODUZIONE RISERVATA ©

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui