Mentre l’Inter attende di capire quale ruolo avrà nel futuro, emergono importanti sviluppi per Suning, la società cinese proprietaria del club. Notizie recenti, riportate da diverse fonti tra cui “Caixin” (una società specializzata nella comunicazione economica-investigativa con sede a Pechino) e “Nikkei Asia” (quotidiano giapponese), indicano che il governo cinese, guidato dal presidente Xi Jinping, avrebbe deciso – sebbene l’ufficialità sia ancora in sospeso – di fornire un finanziamento di oltre 650 milioni di dollari a Suning.

Questo sostegno finanziario conferma l’ottimo rapporto tra il governo cinese e Jindong Zhang, il presidente di Suning, ed è stato offerto per affrontare le difficoltà di liquidità che Suning ha incontrato, particolarmente accentuate dalla pandemia del 2020 e aggravate dalla crisi della società immobiliare Evergrande. Suning aveva prestato circa 2.5 miliardi di euro a Evergrande su richiesta del governo, ma a causa del possibile fallimento dell’azienda immobiliare, questi soldi rischiano di non tornare.

Suning riceverà il finanziamento da Citic Trust e China Huarong Asset Management, entrambi sostenuti dallo Stato cinese, nell’arco dei prossimi 10 anni. La prima tranche di questo finanziamento è destinata a sostenere i progetti di parchi logistici di Suning a Shaoxing, Hangzhou, Nanchino e Chengdu.

Questo investimento dovrebbe anche contribuire alla ristrutturazione del debito e del capitale di Suning. Secondo “Caixin”, le passività totali di Suning, comprese quelle della società quotata in borsa e delle sue affiliate, potrebbero aver superato i 26 miliardi di euro a causa della grave crisi finanziaria scaturita dalla pandemia.

Tuttavia, ci sono anche notizie negative per Suning, comprese azioni legali intentate da diversi creditori, tra cui i fondi americani Bain Capital e Oaktree Capital. Quest’ultimo aveva fornito un prestito alla holding Gran Tower Sarl, attraverso la quale la famiglia Zhang controlla l’Inter, e la scadenza per il rimborso è fissata per il 20 maggio, con una somma che si avvicina ai 400 milioni a causa degli interessi.

Il futuro di Suning con l’Inter rimane incerto, con vari gruppi e investitori interessati all’acquisto del club. Gli advisor incaricati di trovare investitori o acquirenti per l’Inter hanno ricevuto una proposta da un consorzio arabo del valore di 1.3 miliardi di euro. Ma non sono solo gli arabi ad essere interessati, diversi gruppi statunitensi stanno considerando l’Inter come un obiettivo di investimento.

Mentre il futuro dell’Inter è ancora avvolto nell’incertezza, Suning sta cercando di affrontare le sue sfide finanziarie con il sostegno del governo cinese e sta esplorando diverse opzioni per garantire la stabilità finanziaria del club e la sua continuità nell’ambito del calcio europeo.

RIPRODUZIONE RISERVATA ©

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui