Il mercato del calcio non dorme mai, e la Juventus sembra essersi resa conto di questa verità, anche se la finestra di trasferimento estivo si è chiusa ormai da un mese e mezzo, e quella invernale aprirà tra altrettanti mesi. La squadra di Torino è particolarmente attiva, soprattutto in mezzo al campo, a causa di alcune vicissitudini extra calcistiche e di un centrocampo che sta perdendo pezzi.

Settembre è stato il mese di Paul Pogba e della sospensione per doping, mentre ottobre ha portato con sé le problematiche legate a Nicolò Fagioli e al caso scommesse, con l’imminente entrata in vigore della sua squalifica di 7 mesi dopo il patteggiamento con la Procura federale. Questi eventi hanno spinto il direttore sportivo Cristiano Giuntoli e il direttore sportivo Giovanni Manna a muoversi sul mercato in anticipo rispetto alla finestra invernale.

Le priorità sembrano essere rivolte all’acquisto di nuovi giocatori già a gennaio, con nomi come Samardzic e Hojbjerg che circolano. Tuttavia, c’è anche uno sguardo attento rivolto alle possibili opportunità a parametro zero che potrebbero presentarsi in vista dell’estate, tra cui spicca il nome di Piotr Zielinski, il cui contratto con il Napoli scade a giugno 2024.

Al momento non ci sono trattative concrete per Zielinski, ma la Juventus segue da vicino la situazione. In caso di mancato rinnovo con il Napoli, un possibile interessamento alla sua firma diventa una possibilità. Tuttavia, la Juventus è consapevole dell’attaccamento di Zielinski all’ambiente napoletano.

Inoltre, la Juventus sta concentrando i propri sforzi su Udine, con Samardzic che rappresenta una pista concreta per il mercato invernale. Tuttavia, molto dipenderà dalla disponibilità dell’Udinese a concedere il giocatore in prestito con un obbligo di riscatto, una mossa simile a quella che era stata pianificata con l’Inter durante l’estate.

Nonostante un aumento di capitale di 200 milioni, la Juventus continua a seguire una politica di acquisti oculati e sostenibili. Samardzic potrebbe rappresentare un’opportunità interessante dal punto di vista tecnico, e il giocatore si unirebbe rapidamente ai suoi connazionali Dusan Vlahovic e Filip Kostic.

Infine, c’è l’interesse per Pierre-Emile Hojbjerg, centrocampista ai margini del Tottenham. Tuttavia, gli Spurs valutano il giocatore a 30 milioni di euro e sono scettici riguardo a un prestito. Nonostante le difficoltà, la Juventus sembra decisa a seguire da vicino questa pista.

In definitiva, la Juventus sta dimostrando di essere pronta a investire per rafforzare il suo centrocampo e mantenere un alto livello di competitività in questa stagione calcistica. Resta da vedere come si svilupperanno le trattative e quali nuovi volti verranno ad aggiungersi alla squadra bianconera.

RIPRODUZIONE RISERVATA ©

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui