Christian Pulisic, noto come “Captain America”, sta facendo parlare di sé al Milan grazie a un inizio di stagione esplosivo. Con quattro gol realizzati nelle prime otto presenze in campionato, l’attaccante statunitense sta dimostrando di essere in una forma smagliante. Questo rendimento lo riporta indietro nel tempo alla sua stagione d’esordio al Chelsea, quando, all’età di 21 anni, arrivò a Londra per una cifra considerevole di 64 milioni di euro.

Quella stagione fu caratterizzata da 11 gol in totale, di cui 9 in Premier League, e 10 assist. Era chiaro fin da subito che Pulisic era un talento in ascesa e sembrava destinato a un futuro radioso nel calcio europeo. Tuttavia, tra infortuni e cambi di allenatore, il suo percorso ha subito delle turbolenze. Non è mai riuscito a stabilirsi come titolare indiscusso e a compiere il “grande salto” tanto atteso.

Oggi, a 25 anni, sembra pronto per il riscatto. La sua maturità calcistica e la fiducia in sé stesso sono palpabili, e il suo fisico è al massimo delle prestazioni. Questa stagione al Milan, Pulisic ha dimostrato di essere determinato a fare la differenza.

Il suo inizio stagione è stato eccezionale, con gol segnati fin dalle prime partite contro avversari come Bologna e Torino. Ma è stata la sua prestazione contro la Lazio che ha davvero catturato l’attenzione: il suo gol è stato il punto di svolta di una partita terminata 2-0 in favore del Milan. Anche se c’è stata una controversia riguardo a un gol segnato con un controllo non del tutto ortodosso tra petto e braccio, il messaggio è stato chiaro: Pulisic è in missione.

Non solo brilla in Serie A, ma ha anche portato il suo talento oltre confine, nelle fila della nazionale statunitense. In un’amichevole contro la Germania, ha segnato un gol straordinario con un tiro potente all’incrocio dei pali dopo uno slalom iniziato dalla fascia sinistra e concluso al centro.

Il Milan ha trovato in Pulisic un giocatore che si sta rapidamente adattando al calcio italiano e sta diventando una pedina chiave nel tridente d’attacco. Con giocatori come Leao e Giroud, il Milan è ora più pericoloso che mai. Pulisic è in grado di creare opportunità e finalizzarle, rendendolo una minaccia costante per gli avversari.

Mentre il derby contro l’Inter ha rappresentato un momento di difficoltà, Pulisic ha già dimostrato di saper rimettersi in carreggiata, come evidenziato nella partita contro la Lazio. Ora si prepara a un altro grande test: la sfida contro la Juventus. Anche se in carriera ha affrontato la Juventus solo una volta, senza segnare, il ricordo di quella partita è dolce per lui. Nel novembre 2021, nel corso di una partita di Champions League, il Chelsea sconfisse la Juventus con un netto 4-0. In quell’occasione, Pulisic giocò come falso nove, mettendo in difficoltà la difesa avversaria composta da De Ligt e Bonucci.

Oggi, Pulisic è pronto a sfidare la Juventus, sperando di ripetere il successo di quella partita e dimostrare che è giunto il momento del suo riscatto definitivo. Gli appassionati del Milan non vedono l’ora di vedere cosa può ancora realizzare “Captain America”.

RIPRODUZIONE RISERVATA ©

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui