Tonny Sanabria ha espresso la sua volontà di prolungare il contratto con il Torino, che scade a giugno 2025. Il club granata, d’altra parte, ritiene che Sanabria sia un attaccante fondamentale per il progetto, indipendentemente dal futuro dell’allenatore Ivan Juric.

Le trattative per il rinnovo del contratto di Sanabria inizieranno a fine settembre. L’obiettivo è estendere l’accordo fino al 2027, con l’opzione per un altro anno. Il giocatore desidera un aumento salariale che lo avvicini agli stipendi dei giocatori di punta della squadra, con una cifra intorno ai 2 milioni di euro netti all’anno, con bonus inclusi. Non è probabile che raggiunga lo stesso stipendio di Duvan Zapata (2,5 milioni netti), che rappresenta un’eccezione nella struttura salariale del club.

Il Torino ha rifiutato le offerte importanti provenienti dalla Lazio e alcune proposte dalla Premier League, dimostrando il suo forte interesse a continuare la collaborazione con Sanabria. Il direttore sportivo del Torino, Davide Vagnati, sta anche discutendo di prolungamenti contrattuali con altri giocatori come Ricci e Rodriguez.

Sanabria è ora una parte cruciale dei piani del Torino, specialmente alla luce delle intenzioni dell’allenatore Juric di utilizzare il modulo con il doppio attaccante, accanto a Zapata. Questa strategia richiede alternative in panchina, e Sanabria potrebbe rappresentare una valida opzione di ruolo.

Sanabria è attualmente impegnato nel recupero da un infortunio, ma è determinato a tornare in campo presto e contribuire alla squadra. La sua speranza è quella di guadagnare un posto da titolare nella prossima partita contro Salernitana.

RIPRODUZIONE RISERVATA ©

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui