Il nuovo capitolo dell’Inter sotto la guida di Simone Inzaghi è un’epoca di audaci scommesse e determinazione inarrestabile, tutte finalizzate a raggiungere l’obiettivo ambizioso: la conquista dello scudetto e l’agognata seconda stella. Nonostante le partenze significative dalla squadra che ha raggiunto la finale di Champions solo tre mesi fa, Inzaghi è deciso a trasformare incognite in certezze, convertendo le sfide in trionfi.

Con il prossimo arrivo di Benjamin Pavard, la difesa dell’Inter avrà finalmente venti uomini di movimento, due per ogni ruolo, come richiesto da Inzaghi. Tuttavia, il desiderio di puntare all’apice del calcio italiano richiede ulteriori sforzi.

Sebbene l’arrivo di Arnautovic abbia portato una nuova opzione in attacco, Inzaghi è determinato a sostituire due giocatori che non ritiene più funzionali per il suo piano di gioco. L’Inter è disposta a cedere Correa, preferibilmente a titolo definitivo, per ottenere risorse finanziarie per gli ultimi ritocchi. In aggiunta, l’ex stella dell’Inter, Alexis Sanchez, sembra essere sul punto di fare un ritorno. Il suo ruolo potrebbe essere quello di quarto attaccante, segno che il cileno è disposto a una nuova sfida pur di essere parte della squadra.

Tra le sfide più impegnative per Inzaghi c’è quella di sostituire le qualità e l’esperienza di Lukaku e Dzeko in fase offensiva. Thuram e Arnautovic sono i nomi chiamati a compiere questa sfida ardua, ma potenzialmente gratificante. Arnautovic, già a conoscenza della Serie A, deve essere gestito attentamente per sfruttare il suo fisico e la sua aggressività senza cadere in trappole comportamentali. D’altro canto, Thuram richiederà tempo per adattarsi a un nuovo ruolo da prima punta, soprattutto nel contesto di un 3-5-2 e delle tattiche difensive italiane, differenti da quelle tedesche.

Le scommesse di Inzaghi includono anche l’integrazione di giocatori chiave. Cuadrado, Carlos Augusto e Sommer sembrano essere promettenti acquisizioni per il suo piano di gioco. Cuadrado, nonostante la sua storia alla Juventus, è un elemento di qualità che sta conquistando gradualmente la fiducia dei tifosi. Carlos Augusto, con abilità nel dribbling e nella costruzione, sembra adattarsi bene al gioco di Inzaghi.

Infine, c’è il futuro di Correa e il possibile ritorno di Sanchez. Correa sembra destinato a lasciare l’Inter, con trattative in corso con l’Olympique Marsiglia. Questa mossa potrebbe aprire la strada al ritorno di Alexis Sanchez, un giocatore svincolato che ha dimostrato il suo valore all’Olympique Marsiglia. Tuttavia, Inzaghi dovrà gestire attentamente l’approccio di Sanchez, in quanto il giocatore potrebbe faticare ad accettare un ruolo di riserva.

Inzaghi ha accettato la sfida di trasformare incertezze in trionfi e di plasmare una nuova Inter capace di lottare per la seconda stella. Le scommesse su Cuadrado, Carlos Augusto, Sommer, Thuram e Arnautovic rappresentano passi audaci verso questo obiettivo. Con il suo stile di gioco, le sue idee e la sua esperienza, Inzaghi è determinato a costruire una squadra in grado di sfidare i migliori in Italia e tornare a sollevare lo scudetto.

Alla ricerca di Centrocampista Fisico: Gourna-Douath in Cima alla Lista

Nel fervore del calciomercato estivo, l’Inter di Simone Inzaghi è impegnata a completare il suo puzzle tattico con l’aggiunta di un centrocampista dal fisico imponente. Questo ruolo risulta essere una sfida di incastramento, poiché il club cerca un giocatore che porti muscoli e centimetri in un reparto mediamente meno alto. Attualmente, nessuno dei sei centrocampisti a disposizione di Inzaghi supera i 180 cm, una caratteristica che potrebbe prestarsi a carenze in determinate situazioni di gioco.

L’assenza di un profilo che possa rispondere a questa esigenza ha messo in luce la necessità di un innesto che garantisca presenza fisica a centrocampo. Questo diventa ancor più evidente nel confronto con Samardzic, che avrebbe portato in dote la stazza notevole di 184 cm. Mentre alcuni giocatori sono in bilico, come Sensi, che nonostante un buon precampionato risulta ancora incerto, Inzaghi mira a un sostituto di Gagliardini, un elemento che potrebbe offrire una maggiore alternativa nelle fasi finali del gioco, specialmente nelle situazioni aeree.

La dirigenza dell’Inter è attivamente impegnata nella ricerca di un profilo adatto a questo ruolo specifico. Le opzioni sono esaminate in Italia e in Europa, e si stanno considerando giocatori che potrebbero essere disponibili a costi contenuti. Il futuro di Sensi, in scadenza nel 2024, potrebbe influenzare le decisioni della dirigenza.

Tuttavia, il discorso potrebbe cambiare se Correa fosse ceduto a titolo definitivo. Questa cessione potrebbe liberare risorse finanziarie per un potenziale innesto di maggior prospettiva. Uno dei nomi che emerge in questo contesto è quello del giovane francese Lucas Gourna-Douath, un centrocampista di 20 anni proveniente dal Salisburgo. Con una stazza di 185 cm, Gourna-Douath potrebbe rappresentare la soluzione ideale, anche se il suo costo sembra essere proibitivo, superando i 20 milioni di euro.

Tra gli esuberi presenti in Europa, spicca il nome di Ndombelé, un giocatore che ha già fatto esperienza in Serie A con il Napoli e che sembra destinato a lasciare il Tottenham. Anche in Italia, c’è interesse per giocatori come Barak della Fiorentina, ma i rapporti tra i club potrebbero complicare una possibile trattativa. Allo stesso modo, Maggiore, in partenza dalla Salernitana, potrebbe rappresentare una scelta interessante, date le positive valutazioni ottenute durante il suo periodo allo Spezia.

RIPRODUZIONE RISERVATA ©

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui