La Lazio sta compiendo mosse audaci nel calciomercato estivo, con una campagna acquisti che sta sorprendendo molti. Inizialmente poco credibile, la squadra si è rinforzata con numerose acquisizioni, tra cui Castellanos, Kamada, Isaksen, Rovella e Pellegrini. Tuttavia, il club non sembra volersi fermare qui, e sta cercando ulteriori rinforzi per completare il reparto a centrocampo.

In questo scacchiere di movimenti, la Lazio si trova ora a dover bilanciare le proprie opzioni, considerando la necessità di liberare spazio nella squadra. Tra i nomi che potrebbero lasciare il club ci sono Basic e Marcos Antonio. Una volta fatto ciò, il presidente Lotito sembra essere deciso ad accelerare le trattative per ulteriori acquisizioni.

Uno dei nomi che circola in pole position è quello di Mats Wieffer del Feyenoord. Con una valutazione intorno ai 12 milioni, Wieffer è un mediano olandese con una grande capacità di contrasto e un’esperienza che lo rende un candidato attraente per la Lazio. Nonostante sia in fase di maturazione, il giocatore sembra pronto per un nuovo capitolo nella sua carriera.

Altri nomi che sono stati accostati alla Lazio includono Mattéo Guendouzi del Marsiglia e Lazar Samardzic dell’Udinese. Guendouzi, ex Arsenal, è un tuttocampista versatile che può giocare davanti alla difesa o come mezzala. Tuttavia, il suo errore dal dischetto nella Champions League ha messo in discussione il suo ruolo all’OM. Samardzic, dal canto suo, è stato un obiettivo che la Lazio ha cercato di avvicinare in passato.

Nel frattempo, la situazione del portiere sembra essere in discussione. Con l’uscita di Maximiano e la necessità di trovare un sostituto affidabile, la Lazio sta esplorando diverse opzioni. Nonostante le voci su un possibile contatto con Hugo Lloris del Tottenham, il club sta considerando anche altre possibilità, come Fares dalla Salernitana o Sepe dall’Almeria.

Infine, la questione Bonucci continua a rimanere in sospeso. Il difensore è in trattative con l’Union Berlino, ma resta in attesa di una proposta ufficiale da parte della Lazio. Se la situazione si concretizzasse, potrebbe essere una scelta strategica per il club, specialmente in vista del ritorno in Champions League.

Lotito ha intrapreso anche una sfida ambiziosa nel mercato dei portieri, cercando di garantire una solida opzione di riserva dietro al miglior portiere della scorsa Serie A, Provedel. L’idea di portare il campione del mondo Hugo Lloris alla Lazio sembrava allettante, ma le trattative hanno incontrato ostacoli che hanno impedito il decollo della trattativa.

Lloris, con il suo status e il suo curriculum di successi, rappresenta indubbiamente un profilo di spessore. Tuttavia, le considerazioni legate all’ingaggio del giocatore e alla composizione del reparto portieri hanno complicato la trattativa. Lotito, nonostante l’attrattiva del nome, sta ora esplorando altre opzioni per completare la rosa.

La cessione di Maximiano all’Almeria ha lasciato la Lazio con una necessità di rinforzare il ruolo di portiere di riserva. Con Provedel che si è distinto come titolare nella scorsa stagione, l’obiettivo è trovare un portiere esperto e affidabile per affiancarlo.

Tra le opzioni attualmente prese in considerazione spicca il nome di Frederik Ronnow dell’Union Berlino. Con 31 anni e una carriera significativa alle spalle, Ronnow è valutato intorno ai 3-4 milioni di euro. La Lazio sembra orientata verso questa scelta, considerando anche l’aspetto economico e il mantenimento delle gerarchie all’interno della squadra.

L’eventuale arrivo di Lloris avrebbe rappresentato una mossa di grande spessore, ma potrebbe anche aver messo in discussione l’equilibrio all’interno della squadra, soprattutto in termini di gerarchie tra i portieri. La Lazio sembra ora orientata verso una soluzione che garantisca stabilità e coesione, assicurando un portiere di riserva che non metta in discussione il ruolo di Provedel come numero uno.

RIPRODUZIONE RISERVATA ©

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui