Il Milan continua a stupire il mondo del calcio con un mercato estivo eccezionale, e l’ultimo colpo è stato proprio l’acquisto del giovane talento Yunus Musah dal Valencia. Dopo intensi negoziati, le parti hanno finalmente trovato un accordo e il centrocampista statunitense con passaporto italiano farà parte della squadra rossonera.
Grazie alla cessione di Ante Rebic al Besiktas, che ha portato un risparmio di circa 14 milioni di euro lordi, il Milan è stato in grado di avvicinarsi alle richieste del Valencia per Musah. Inizialmente, i Murcielagos avevano valutato il giocatore intorno ai 25 milioni di euro, ma grazie a un’offerta di 18 milioni più 3 milioni di bonus (di cui 2 facili e 1 difficile), le due parti hanno trovato un punto d’incontro.
La trattativa ha attraversato una fase di stallo, ma il Milan aveva già raggiunto un accordo con Musah da diverso tempo. Il centrocampista è sempre stato interessato a un trasferimento a Milano, essendo cresciuto a Castelfranco Veneto e possedendo il passaporto italiano. Dopo la conferenza call tra i rappresentanti dei club nel pomeriggio, l’accordo è stato finalmente siglato, e Musah si prepara a raggiungere Milano per le visite mediche e la firma del contratto.
L’operazione dovrebbe costare poco meno di 20 milioni di euro, con 18 milioni più i bonus pattuiti. Questo sarà l’ottavo acquisto del Milan in questa sessione di mercato, dimostrando l’impegno della dirigenza nel fornire al tecnico Pioli una squadra competitiva.
Yunus Musah, nonostante rappresenti gli Stati Uniti a livello internazionale, avrà la possibilità di giocare per il Milan grazie al suo passaporto italiano. Il giovane centrocampista si è allenato a parte negli ultimi tempi con il Valencia, mentre attendeva il trasferimento, ma è pronto a mettersi a disposizione di Pioli. Il tecnico rossonero ha spinto affinché l’affare si concretizzasse ed è entusiasta di avere Musah a disposizione.
Pioli vede Musah come un centrocampista centrale, da impiegare sia come mediano in un centrocampo a due, che come mezz’ala. Nonostante sia in grado di giocare anche da vertice basso, il suo stile di gioco si caratterizza per la rapidità con cui accelera in possesso del pallone e per le sue doti di recupero e intercetto in fase difensiva. Al momento, il ruolo preciso di Musah sarà definito dopo la sua integrazione nella squadra e durante gli allenamenti con il Milan.
In sintesi, l’arrivo di Yunus Musah rappresenta un altro colpo importante per il Milan, che sta costruendo una squadra giovane e promettente sotto la guida della dirigenza RedBird. La crescita del talento statunitense con passaporto italiano sarà affiancata dal lavoro del tecnico Pioli, che avrà il compito di far girare al meglio la nuova macchina rossonera per raggiungere gli obiettivi stagionali.

RIPRODUZIONE RISERVATA ©

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui