Il futuro di Denis Zakaria alla Juventus sembra essere tutt’altro che definito. Mentre una parte della squadra è negli Stati Uniti, pronta a prepararsi per l’inizio della stagione, Zakaria è rimasto a Torino, fuori dal progetto della Vecchia Signora. Il club sta cercando di trovare una sistemazione per il giocatore, con il West Ham inizialmente interessato a un prestito con diritto di riscatto.

Tuttavia, con l’arrivo del nuovo direttore sportivo Giuntoli, le condizioni della trattativa sono cambiate. La Juventus ha cercato di alzare la valutazione di Zakaria e di imporre una cessione definitiva o un obbligo di riscatto automatico. Questa mossa ha portato il West Ham a rivedere al ribasso la propria offerta, scendendo a 12-13 milioni di euro per una soluzione definitiva, e così si è venuto a creare uno stallo nella trattativa.

L’interesse del West Ham per Zakaria è aumentato ulteriormente a seguito della cessione di Declan Rice a cifre molto alte e della possibile cessione di Leon Goretzka dal Bayern Monaco. Questi fattori rendono la trattativa ancora più complicata per la Juventus.

Nel frattempo, il club torinese sta considerando anche altre opzioni, come il Lens e alcune squadre della Bundesliga, come RB Lipsia e Bayer Leverkusen, dove Zakaria ha già giocato con il Borussia Monchengladbach.

Indipendentemente dalla destinazione, sembra ormai certo che Zakaria non faccia parte dei piani della Juventus, e la sua cessione rappresenterà una possibilità per la squadra di acquistare nuovi rinforzi per il progetto di Allegri. La situazione è ancora in divenire, e si continua a lavorare per trovare la soluzione migliore per tutte le parti coinvolte.

RIPRODUZIONE RISERVATA ©

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui