Il Palermo si prepara a una nuova stagione piena di speranze e aspettative, e tra i volti nuovi che si uniscono alla squadra c’è Roberto Insigne, fratello minore dell’ex capitano del Napoli, Lorenzo Insigne. Nonostante il peso del paragone con il fratello famoso, Roberto si mostra sicuro di sé e determinato a lasciare il segno con la maglia rosanero.

Durante il ritiro della squadra in Trentino Alto Adige, Roberto Insigne ha incontrato i giornalisti e ha espresso la sua positiva impressione riguardo all’accoglienza ricevuta e al clima nel gruppo. Ha sottolineato che la trattativa per il suo trasferimento al Palermo è stata semplice e che non ha avuto dubbi nel prendere questa decisione.

Il legame fraterno tra Roberto e Lorenzo è molto forte, e i due fratelli si sentono quasi tutte le sere per condividere le loro esperienze. Roberto ha rivelato che Lorenzo è felice per la sua scelta e che l’ha incoraggiato, considerandola la migliore decisione possibile. Nonostante il confronto costante con il fratello, Roberto non si sente pressato e afferma di considerare il paragone un orgoglio, desiderando dimostrare al mondo che lui è Roberto e Lorenzo è Lorenzo.

Con 31 presenze in Serie A e due campionati di Serie B vinti nella sua carriera finora, Roberto Insigne ammette che quando ha giocato in Serie A in passato non era ancora completamente maturo come lo è ora. Si pone l’obiettivo di raggiungere nuovamente la massima serie e crede che la sua maturità attuale gli permetterà di esprimersi in modo più costante e determinante. Riguardo al Palermo, il fantasista si dice entusiasta di far parte della squadra e sottolinea l’importanza di rimanere concentrati e competitivi, prendendo le partite una alla volta.

Uno degli aspetti che entusiasma particolarmente Roberto Insigne è la prospettiva di giocare davanti a oltre 30.000 spettatori al Barbera, lo stadio del Palermo. Il giovane attaccante si augura di regalare gioie ai tifosi rosanero, prendendo l’esempio di Verre, che l’anno scorso ha segnato un gol indimenticabile dal centrocampo contro il Frosinone. Nonostante il suo desiderio di fare gol, Insigne ammette di preferire fornire assist ai suoi compagni, perché la sua felicità è vedere gli altri felici, sperando di creare numerose opportunità per il suo compagno di squadra Brunori.

Il Palermo può contare su un nuovo elemento di talento e determinazione in Roberto Insigne, che cercherà di farsi valere e contribuire al ritorno della squadra alla massima competitività, guardando con speranza verso un futuro promettente.

RIPRODUZIONE RISERVATA ©

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui