André Onana, il portiere camerunese, è pronto a dire addio all’Inter per unirsi al Manchester United. Dopo aver salutato i compagni questa mattina ad Appiano Gentile, ieri sera Inter e Red Devils hanno definito gli ultimi dettagli dell’accordo, confermando il trasferimento del portiere in Premier League.

Nei prossimi giorni, Onana si recherà in Inghilterra per sostenere le visite mediche e firmare il contratto con il Manchester United. Questo rappresenterà l’ultimo passo per ufficializzare l’affare. Si tratta di un’operazione di grande importanza per l’Inter, che incasserà un totale di 55 milioni di euro, comprensivi di una parte fissa, bonus legati al rendimento e obiettivi. Il pagamento sarà suddiviso in quattro tranche. Considerando che Onana era arrivato all’Inter lo scorso anno a parametro zero dopo la scadenza del suo contratto con l’Ajax, questa cessione rappresenta una plusvalenza significativa per il club nerazzurro.

Nel frattempo, l’Inter si sta muovendo per trovare il sostituto ideale per Onana e soddisfare le esigenze del nuovo allenatore, Simone Inzaghi. Il direttore sportivo Marotta e l’ad Ausilio hanno raggiunto un’intesa con Yann Sommer, portiere svizzero di 34 anni attualmente legato al Bayern Monaco. Sommer ha una clausola rescissoria di 6 milioni di euro, e l’Inter spera di raggiungere un accordo con il club bavarese per ottenere un risparmio sui costi. Questa mossa è resa necessaria dalla partenza imminente di Samir Handanovic, il portiere titolare dell’Inter. Anatolij Trubin, portiere ucraino di 21 anni, è considerato il portiere del futuro, ma la trattativa con lo Shakhtar Donetsk si è rivelata complessa a causa delle richieste elevate del club ucraino, che superano i 20 milioni di euro.

L’Inter si prepara quindi a un cambiamento importante nel reparto dei portieri, con l’addio di Onana e l’arrivo di un nuovo estremo difensore. L’obiettivo è quello di assicurare una solida copertura per la porta nerazzurra e garantire la continuità nelle prestazioni anche senza Handanovic, puntando su giocatori di esperienza come Sommer o su giovani talenti come Trubin, se la trattativa con lo Shakhtar Donetsk si sbloccasse. Il mercato estivo si conferma cruciale per l’Inter, che cerca di rafforzare la squadra e competere al meglio nelle competizioni nazionali e internazionali nella prossima stagione.

RIPRODUZIONE RISERVATA ©

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui